"Le Tournebride" Sancerre 2021 Vincent Gaudry

SKU: 824
"Le Tournebride" Sancerre 2021 Vincent Gaudry

"Le Tournebride" Sancerre 2021 Vincent Gaudry

SKU: 824
Prezzo di listino €39,00
/

  • Spedizione in tutto il mondo
  • Reso gratuito
  • Pagamenti sicuri
  • Magazzino basso, 6 articoli rimasti
  • Inventario in arrivo
Imposte incluse. Spedizione calcolata alla cassa.
Denominazione: Sancerre AOC
Annata: 2013
Regione: Francia
Tipologia: Bianco
Vitigni: 100% Sauvignon Blanc
Colore: Giallo paglierino
Profumo: Profumi di frutta, frutta esotica, agrumi, con note speziate e un ricordo alla foglia di pomodoro
Gusto: Profondo, fresco, minerale, fruttato e persistente
Gradazione: 13%
Temperatura di Servizio:
12-14°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Uve Sauvignon Blanc da viti di età compresa tra i 6 e i 40 anni, mix tra "Caillottes" da Verdigny con terreni gessosi, “Terres Blanches” da Sury-en-Vaux con terreni di selce e “Silex” da Saint-Satur con terreni di marna argillosa-calcarea.
Vinificazione: Vendemmia manuale, fermentazione alcolica con lieviti naturali. Segue fermentazione malolattica
Affinamento: Affinamento sulle fecce fini prima di essere imbottigliato. Non subisce chiarificazione, né filtrazione
Filosofia Produttiva:
Vini Biodinamici

Il Sancerre “Le Tournebride” di Vincent Gaudry si produce a partire da uve Sauvignon Blanc le cui viti hanno un’età compresa tra i 6 e i 40 anni. Questo è un vino espressione di un mix tra "Caillottes" da Verdigny, “Terres Blanches” da Sury-en-Vaux e “Silex” da Saint-Satur. Infatti Vincent Gaudry sfrutta la potenzialità e le caratteristiche di tutti tre i terreni di Sancerre per fare questo vino, il gesso, la selce e la marna argillosa-calcarea, in quanto il primo gli conferisce note aromatiche di agrumi soprattutto pompelmo e lime, il secondo gli dona un tocco minerale e il terzo lo rende strutturato. In definitiva questo è vino che racconta pienamente Sancerre. La vendemmia è manuale e la fermentazione alcolica avviene con lieviti naturali. Segue anche una fermentazione malolattica e un'affinamento sulle fecce fini prima di essere imbottigliato. Non subisce chiarificazione, né filtrazione.
È un vino dal colore giallo paglierino che al naso dimostra elegante e accattivante liberando profumi di frutta, frutta esotica, agrumi, con note speziate e un ricordo alla foglia di pomodoro. Il sorso è profondo, fresco, minerale, fruttato e persistente.

Vincent Gaudry è un vignaiolo di genio. Pioniere della biodinamica nel suo distretto (certificazione Demeter datata 2004, la prima della zona), lavora oggi 11 ettari di vigna a Sury-en-Vaux, su tutte e tre le matrici geologiche esistenti nell'areale del Sancerre – un caso più unico che raro. Le matrici, ossia le terres blanches argillo-calcaree, le zone ciottolose e gessose (caillottes) e le distese silicee più prossime alla Loira (silex), si trasfondono nelle uve conferendo caratteri distinti: esotico e agrumato nel primo caso, corposo e persistente nel secondo, minerale e affumicato nel terzo.
Vedi produttore

”Cruditè

Cruditè di pesce

”Spaghetti

Spaghetti all’astice

”Formaggi

Formaggi stagionati