"Luvaira" Rossese Di Dolceacqua Superiore DOC 2020 Tenuta Anfosso

SKU: 1030
"Luvaira" Rossese Di Dolceacqua Superiore DOC 2020 Tenuta Anfosso

"Luvaira" Rossese Di Dolceacqua Superiore DOC 2020 Tenuta Anfosso

SKU: 1030
Prezzo di listino €26,00
/

  • Spedizione in tutto il mondo
  • Reso gratuito
  • Pagamenti sicuri
  • Magazzino basso, 2 articoli rimasti
  • Inventario in arrivo
Imposte incluse. Spedizione calcolata alla cassa.
Denominazione: Dolceacqua Superiore DOC
Annata: 2020
Regione: Liguria
Tipologia: Rosso
Vitigni: Rossese di Dolceacqua 100%
Colore: Rosso rubino dai vivaci riflessi
Profumo: Intensi aromi di fiori, di agrumi e sentori di fragranza
Gusto: Sorso preciso, fine, fresco
Gradazione: 13,5%
Temperatura di Servizio:
12-14°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Situiati Cru di Luvaira a San Biagio della Cima su terreni misti tra argilla, scisto e calcare
Vinificazione: In acciaio a temperatura controllata
Affinamento: 12 mesi in acciaio e 8 mesi in bottiglia
Filosofia Produttiva:
Vini Convenzionali

Luvaira è il nome di una nomeranza del Rossese di Dolceacqua. nella parte più estrema della Liguria di Dolceacqua. E Luvaira è anche il nome del vino di Tenuta Anfosso, un vino che nasce su dirupi tra il mare e la montagna, con forti pendenze, in fasce tenute su da muretti a secco dove l’opera dell’uomo è costante e la meccanizzazione è nulla. Ma il vigneto di Luvaira le cui viti sono state impiantate nel 1905, è posizionato così in alto che non percepisce direttamente l’influenza del vento marino e le escursioni termiche tra il giorno e la notte sono molto percepibili così da regalare una nettezza immediata di profumi poi nel vino.
Luvaira ha un colore irresistibile, un rosso rubino dai vivaci riflessi. Il calice si riempie di profumi di fragoline fresche e di lampone e si vivacizza grazie ad una lunga linea di spezie aromatiche. Viaggia su un sorso fresco, dalla verve minerale e dalla beva dissetante. .

Era il 1888 quando Giacomo Anfosso reimpiantò il vigneto Poggio Pini a Soldano. Alcune di quelle piante sono ancora esistenti. E da lì e in quell’anno che si inizia a scrivere la storia del Rossese di Dolceacqua Superiore di Tenuta Anfosso. Poi riprende di nuovo nel 2002 con la scelta di Alessandro Anfosso e di sua moglie Marisa di restare e di custodire quelle terre e soprattutto quel vitigno che stava per essere dimenticato. Oggi l’azienda produce Rossese su tre diverse nomeranze (termine ligure di antica origine traducibile come “Cru”).
Vedi produttore

”Tagliere

Tagliere di salumi e formaggi

”Spaghetti

Spaghetti alla bolognese

”

Zuppetta di moscardini al pomodoro