Spumante Metodo Classico Rosè Brut D'Araprì

SKU: 97
Spumante Metodo Classico Rosè Brut D'Araprì

Spumante Metodo Classico Rosè Brut D'Araprì

SKU: 97
Prezzo di listino €30,00 Prezzo scontato €25,00 - €5
/

  • Spedizione in tutto il mondo
  • Reso gratuito
  • Pagamenti sicuri
  • Magazzino basso, 5 articoli rimasti
  • Inventario in arrivo
Imposte incluse. Spedizione calcolata alla cassa.
Denominazione: Vino Spumante di Qualità
Annata: S.a.
Regione: Puglia
Tipologia: Spumante
Vitigni: Montepulciano, Pinot Nero
Colore: Rosa cerasuolo dal perlage fine e persistente
Profumo: Note di piccoli frutti rossi ed agrumi su una sottile linea minerale
Gusto: Equilibrato, fresco, sapido, di notevole persistenza
Gradazione: 13%
Temperatura di Servizio:
6-8°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne situate in Contrada Contione e Contrada San Matteo su terreni argilloso-calcareo
Vinificazione: Prima fermentazione in acciaio. A seguire poi seconda rifermentazione secondo le regole del metodo classico
Affinamento: Affinamento sui lieviti per almeno 24 mesi. Degorgement a la glace manualmente, con aggiunta dello sciroppo di dosaggio, circa due mesi prima della commercializzazione
Filosofia Produttiva:
Vini Convenzionali

Dalla crasi dei cognomi dei loro fondatori è nata D'Arapri, una delle realtà spumantistiche più interessanti del meridione. Nella piccola cittadina di San Severo in provincia di Foggia, i tre amici si fanno custodi di autoctoni dimenticati, come il bombino bianco, e dei vitigni che hanno fatto grande il territorio pugliese, come il Montepulciano. Per lo spumante rosè viene inotre aggiunta anche una percentuale di Pinot Nero.
Lo Spumante Metodo Classico Brut Rosè di D'Araprì è un calice rosa cerasuolo dal perlage fine e persistente. Il suo bouquet è intrigante e complesso profuma di note di piccoli frutti rossi e di bacche, poi di note agrumate che giocana tra l'arancia rossa e il pompelmo rosa. Tutti odori lautamente gestiti e calibrati da una lunga linea minerale. Un sorso dalla notevole persistenza, dove si percepisce un notevole equilibrio tra le parti acide che valgono a regalare freschezza e una certa nota di avvolgenza che vale, invece, a regalare una bevuta riccamente interessante.

D'Araprì, ovverosia gli spumanti che nascono dal jazz! Eh si perché D'Araprì è la crasi di tre cognomi, di tre amici, di tre appassionati di jazz e Champagne che decidono di unirsi in quel lontano 1979. I loro nomi all'anagrafe sono Girolamo D'amico, Louis Rapini e Ulrico Priore, che decisero tra una jam session e un'altra, a San Severo, in provincia di Foggia, di fare delle grandi bollicine made in Puglia.

Vedi produttore

Crudo di mare

Risotto ai gamberi rossi

Pesce alla brace