Vino Bianco "Matter Bianco" 2020 Matter

SKU: 1131
Vino Bianco "Matter Bianco" 2020 Matter

Vino Bianco "Matter Bianco" 2020 Matter

SKU: 1131
Prezzo di listino €16,00
/

  • Spedizione in tutto il mondo
  • Reso gratuito
  • Pagamenti sicuri
  • Magazzino basso, 6 articoli rimasti
  • Inventario in arrivo
Imposte incluse. Spedizione calcolata alla cassa.
Denominazione: Bianco Matter
Annata: 2020
Regione: Friuli Venezia Giulia
Tipologia: Bianco
Vitigni: Ribolla Gialla 45%, Friulano 40%, Malvasia 15%
Colore: Giallo paglierino brillante
Profumo: Profumi di frutti a polpa bianca, agrumi e fiori di campo
Gusto: Sorso fresco, sapido, vibrante
Gradazione: 12,5%
Temperatura di Servizio:
10-12°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne situate nella Brda, il Collio Sloveno, e dall'area dei Colli Orientali del Friuli
Vinificazione: Fermentazione spontanea e macerazione in acciaio
Affinamento: In acciaio e in bottiglia
Filosofia Produttiva:
Vini Convenzionali

“Matter” è un nome che si presta a diversi significati: sta per “questione”, per “materia”, per “sostanza”, nonché per il verbo “avere importanza, contare”. E per il giovane vigneron Damiano Meroi Matter sta per tutto questo messo insieme. E’ sia il nome dell’azienda che del suo vino di ingresso. Un bianco frutto di un assemblaggio di tre diversi vitigni tradizionali del Friuli: è un taglio di Ribolla (maggioritaria) e Malvasia Istriana dalla Brda, cioè dal Collio sloveno, e di Friulano proveniente sia dalla Brda sia dai Colli Orientali del Friuli. Il Matter Bianco fa solo acciaio, sulle proprie fecce fini, e viene da vigneti dai 10 ai 50 anni di età tra i 100 (Colli Orientali) e gli oltre 300 (Brda) metri sul livello del mare; ha fermentato spontaneamente ed è andato in bottiglia con pochissima aggiunta di solforosa. A stupire è anche la sua etichetta: totalmente bianca, senza alcuna informazione. E’ un messaggio non scritto del produttore che invita a una tabula rasa nella mente del degustatore, di bere senza troppi preconcetti.
Il Vino Bianco Matter è un brillante giallo paglierino, che già dallo spettro olfattivo fa presagire la leggerezza e la freschezza del suo palato.

L’azienda di Cataldo Calabretta conferma che la Calabria è una terra enologica ingiustamente bistrattata. Una regione che custodisce tesori enoici di notevole valore e che, purtroppo, stentano ad essere conosciuti nel mondo. Ma grazie all’opera e al lavoro di giovani talentuosi come Cataldo Calabretta a mano a mano stiamo imparando a conoscere la Calabria e a valorizzarla. Lì a Cirò Marina zona storica della DOC Cirò ha ripreso l’azienda di famiglia e convertito le sue vigne secondo i suoi stessi principi. Quelli del rispetto della natura e dei suoi tempi. E oggi i vini dell’azienda Calabretta fanno, infatti, parte del prestigioso circuito dei vino FIVI (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti). Che gran bei vini quelli di Cataldo Calabretta!
Vedi produttore

”Gamberi

Gamberi in tempura

”Pasta

Pasta con pomodoro e ricotta

”Quiche

Quiche di verdure